Il 2, 3 e 4 marzo si terranno le prime lezioni del progetto Liberi nella Rete, in quattro scuole, due medie inferiori e due superiori, della provincia di Lecce.

Il progetto prevede cinque incontri per ogni istituto, al termine dei quali a ogni partecipante sarà rilasciato il nostro certificato ci “Cacciatore/Cacciatrice di Bufale“. Speriamo davvero che i nostri giovani cacciatori e le nostre giovani cacciatrici, una volta completato il percorso, possano aiutare i propri compagni e magari anche le proprie famiglie a difendersi dalle tante insidie dell’informazione e della disinformazione contemporanea.

Gli incontri non si svolgeranno come lezioni in senso tradizionale, ma come laboratori nei quali imparare a orientarsi fra le diverse fonti di informazione, tanto online quanto sui media tradizionali, a distinguere una notizia autentica da una manipolata o inventata, a capire quando una fotografia è utilizzata per illustrare efficacemente un concetto e quando invece è progettata per fuorviare il lettore. Andremo a caccia di fake news utilizzando le stesse tecniche che i giornalisti professionisti utilizzano nella pratica quotidiana, per verificare la correttezza delle informazioni che veicolano al pubblico e l’affidabilità delle fonti.

A Lecce si va a caccia di Bufale!
A Lecce si va a caccia di Bufale!

Si parte da Lecce per arrivare… nella tua città!

Liberi nella Rete parte dalla provincia di Lecce, ma il nostro impegno non è che all’inizio. Speriamo di portare questo progetto in giro per le scuole di tante altre province italiane.

Se vuoi contattare il nostro team per invitarci nella tua scuola, se sei un insegnante e vuoi organizzare un corso per i tuoi colleghi oppure un incontro per i tuoi studenti, compila l’apposito form. Organizzeremo insieme un’altra battuta di Caccia alle Bufale!

Per altri aggiornamenti, seguici su Facebook, Instagram e TikTok, dove forniremo “pillole” di corretta informazione e qualche trucco “anti-bufala” e risponderemo alle domande degli utenti in tempo (quasi) reale.

Share This